Monday, 4 February 2013

Being Italian

It is getting so difficult being Italian. I am not talking about citizenship, of course. I am talking about being proud of living here, of being part of this country.

Election day is getting closer and closer, unfortunately that takes out the wrost of our politicians...
I keep on wondering what is the image of our country from outside Italy, and I can guess it is not that nice. I don't want to go through each and every thing that has been said in the last month, that would be of no use. But I would like to see someone else on that stage.

I would love to listen to a dream, to a wind of change... Even something idealistic, and too much to become true!
I cannot see where is going my country until we keep on voting the same people, sharing the same ideas, expressing old values...

I want something new just because I really love my contry, and by the way I feel proud to be Italian, and I want to feel even more proud. Not only of past things, of our great culture and ancient times... I want to be proud of what we are and going to be.

But I can see no way to realize it at the moment...

Tuesday, 22 January 2013

Monday finds #1


Check them on!

Have a nice Monday

Saturday, 12 January 2013

Christmas is over

Christmas is over, and while everything is back to "normality", I can show you what I did for Christmas present.
This year I decided to have many simple and lovely presents, I also wanted to buy much handmade!!

La Tenaglia Impazzita is run by an Italian artist. Giulio is specialized in mosaics, amongs his marvellous masterpiece there are some beautiful objects that are much more affordable for my pockets. I chose a photo frame. It was the marvellous present for a family, and they really appreciated the artistic touch of this simple object.

One of my dearest friend is an avid reader of Jane Austen novels. On Etsy I found the perfect shop for her present from now on!! Pemberley Pond is run by Laura and Luisa Lodetti, two Italian illustrators. They hand-decorate marvellous notebooks, posters and bookmarks. recently Austenians chocolate is available in her shop. And I can assure the taste is fabolous!!

Christmas is also a time for remembering of ourselves, to have time to relax and every year I make myself a present. Wnadering etsy's marvellous shops I stopped by RickyandNina in UK, to buy a beautiful vintage box of stamps. They arrive in perfect time, in a safe package.
I hope my next sale come soon, in order to use them to decorate packaging.

Thinking about stamps I decided to give a stamp to my sister too. She liked them quite as much as I do, but I wanted something particular for her, so I asked to a French artist to make something special for me. Aurélie made a particular stamp shaped as a bassoon in very short time.
I wanted a Bassoon because my sister plays that peculiar instrument. t is not very popular, and so anytime she finds anything related to it she is enthusiastic!! And she loved the stamp at first sight!

Buying handmade you can be sure that your presents are unique. You also say to those who receive it that you care for them.

Another great advantage is buying online: few moments to decide what you want and you'll get it without any effort!
I'm very happy that etsy made me in contact with these extraordinary word full of extraordinary people.
Christmas is over, and my present are full of life!!

Wednesday, 28 November 2012


I think a piece of  jewelry should be something that you wear without thinking about it. it should be not heavy, and must give you a touch of something.

With this idea I have prepared my new necklaces:
 The steel cable allow me to put more and more beads with different light and colours, without adding so much weight!

I use mainly natural semi-precious stones. Smooth or faceted, that doesn't matter if the colours are well combined.

I always think: would I wear something like that?

I know that could narrow my view, but I'm not going to sell you something I wouldn't wear myself!

Sometime this thing becomes a problem, because I want to keep them for myself and not to put them in my shop...

But the marvellous thing about doing jewels yourself is that you can have one and sell another..

Monday, 19 November 2012

Starting sales...

Time has come, and after some months I had my first sale on etsy!!
This bracelet of mine was send to France. Hopefully it will become a fine present for someone.

I wanted it to be a present just as it came out from the envelope! I hope my packaging could render the idea!

It was a great emotion to prepare it from someone who considered my work valuable!

From my hands to their hands...

Soon after a new sale came.. just yesterday night! The buyer is a friend of mine who now lives in Germany. When I saw the order I smiled and then I thought she could tell me before buying. I wrote an e-mail to her and she answered to me saying that the price is already too low, so she doesn't want any discount for her purchasing ...
My very first earrings are going to become the present for a friend of hers ...
I'm very happy about it, I perfectly know that my friends see what I do with "the look of love", but I can't help appreciating their words so much!

Monday, 15 October 2012

Food, or not?

Etsy is much more than a marketplace, it is a world where you can find almost everything!!

One of the prettiest things I found in my wandering is a particular kind of jewellery:
Food jewellery
Miniature of food used as earrings, rings, brooch, etc... are very popular, not only on Etsy!
What I personally adore are those miniatures where you could mistake them for real food and even eat them.

Aren't they gorgeous?!

1. (up left) Allart's kitchen:
Chiara sends her beautiful pieces from Bologna! Her pictures are really funny, and she knows how to make her customer hungry, for sure.
In her shop you can find any kind of pastries! Entering her shop is like entering a real kitchen!!

2. (up right) Bijotti&Ciciotti:
Cristina does much more than food miniature, her jewels are fun and cool, and dreamy and... many much more!! She is a real artist in what she does!
Her shop deserves more than a look!

3.(down left) Le chou chou Bijoux:
Paola has a particular retrò style that make her jewels extraordinarly fine! You could think that she is a very British lady, but she is not. Particularly skilled in cups of tea, she lives in the north of Italy, while her origin are from the south.
Let's have a cup of tea with her!

4. (down right) Amabito:
Roberta's works are peculiar for one single main reason. She makes glass on her own! That would be enough to have a serious look at her jewellery: All her beads are totally handmade by her. These cupcakes are made of real glass, that's quite new if you think that usually food miniature are made in polymer clay...
What are you waiting for? Go and see her incredible art!!

That's about four particular crafter that I have found on etsy, of course if you go directly into the cauldron you can find even more!!
I like food jewellery, and I made a particular present for a friend of mine through etsy, a tray of biscuits! She really appreciate it, it is the kind of thing you can wear to go to work or to go out at night. Something that make your style more personal! And that made my present surely personal!

Tuesday, 9 October 2012

What's new?

Putting my new hobby on Etsy made me think a lot about what I am doing...
Now when I create something I try to be as "original" as possible, though that is not always easy!!

My new life on etsy is also something I am never tired to talk about with my friends. One of them seemed particularly interested in this world, but he is not very confident with computers and social media. He is a goldsmith and he is trying to find a way foe his job in this particular moment.

Thus I thought about a collaboration among us! I cannot but learn from him about jewlry, and I can be of some use to introduce him to social world!

The first result of this collaboration is this woderful pair of earrings: 

These beautiful earrings are in copper. a leaf of metal hammered to obtain the particular effect of reflecting light. The greatest thing of these earrings (in my opinion) is that they are particularly light but spactacular, so easy to wear, while give you a touch.

stay tuned to know what is going to come!!

Thursday, 27 September 2012

Note from Chad/3

L'evoluzione delle nostre policy

Naturalmente questa ridefinizione causerà una revisione delle regole generali di Etsy su chi può vendere e cosa può essere messo in vendita. Le linee guida del nostro mercato sono rimaste praticamente invariate dal 2009. Vi abbiamo detto come abbiamo rafforzato le regole, ma il prossimo passo sarà avere una miglior struttura per il futuro. La nostra politica non è così chiara e le regole non si sono sviluppate di pari passo con le necessità dei venditori.

All'inizio di Etsy il "venditore" era una singola persona, un artigiano (più spesso un'artigiana) che fa tutto da solo. per alcuni negozi rimanere gestiti da una sola persona è ancora la scelta giusta. Mentre altri per raggiungere i loro obiettivi hanno bisogno di più aiuto. Sappiamo che non è ancora chiaro ai venditori se possono o menoassoldare persone per aiutarli a mandare avanti il negozio, e quanto della produzione può essere affidata ad altri, esterni o interni al loro business. Questa mancanza di chiarezza rende complicato a molti venditori attenersi alle regole anche per affari che non abbiamo nessun interesse a bloccare. Di seguito l'esempio di come una delle nostre policy sulle location impedisce una bella colaborazione tra madre e figlia:

Ho delle difficoltà a capire le ragioni dietroad una delle regole di Etsy... Miamadre è andata da poco in pensione, e ha ripreso il suo vecchio hobby di fare bigiotteria con le perline. L'ho incoraggiata ad aprirsi un negozio su Etsy, ma non è capace di gestirlo senza assistenza... Pensai che sarebbe stato bellissimo sorprenderla aprendole un negozio e gestendolo, inizialmente, per far in modo che prenda confidenza con la vendita online... o chiesto il permesso di gestire al posto suo il negozio, permesso che mi è stato negato eprchè non vivo con lei. olti figli adulti che hanno i genitori in pensione cercano il modo di aiutarli a portare avanti iloro hobby e a tenersi al passo con la new economy. Questa regola ci impedisce dicondividere la gioia che dà essere parte di una community come Etsy, ed è perlomeno sconfortante.

Ecco, questo succede quando una regola nata con la buona intenzione di evitare l'entrata di mega industrie impedisce senza intenzione l'accesso ad una realtà familiare. Sappiamo che questo deve cambiare. Il motivo per cui non l'abbiamo ancora cambiata è duplice. Per prima cosa è un lavoro molto delicato autorizzarvi a crescere mantenendo comunque intatto quello spirito di handmade che ha reso Etsy unico. Ci stiamo ancora ragionando sopra. In seconda battutanon possiamo decidere dei cambiamenti senza un imput da parte vostra. Per questo motivo non abbiamo sistemato nessuna delle nostre regole durante il periodo delle vacanze, ma abbiamo intenzione di aggiornarvi nel prossimo anno nuovo. Nel frattempo, ci piacerebbe davvero sentire le vostre storie, come quella riportata qui sopra. Sarebbe poco lungimirante pensare di poter crescere senza cambiare le nostre politiche, ma abbiamo intenzione di farlo in modo che a dettare la direzione siano i vostri traguardi.

Celebrare e ricompensare il successo

Vogliamo costruire una community dove sia possibile che ognuno decida le dimensioni del suo business, ma comunque il successo sia ricompensato. Abbiamo sentito alcuni venditori che hanno iniziato da nulla a costruire il loro successo, ma non fanno altro che minimizzare quando ne parlano nei forum o nei team. Francamente penso che si atragico. In un mondo dove molte persone lottano contro la finanza, avere regole che scoraggiano la gente a condividere il proprio successo e ad ispirare gli altri è un fallimento.
Ho sentito chiacchere secondo cui l'unico motivo per cui Etsysostiene i suoi migliori venditori è per evitare la perdita che conseguirebbe al loro abbandono. Non è così che la pensiamo qui dentro. Abbiamo chiesto ai venditori di successo i Etsy perchè abbiano lasciato questo posto, ma non abbiamo mai calcolato la quantità di rinnovi persi da quando se ne sono andati. Come compagnia emergente, ci interessa fornire strumenti e servizi che servano alla direzione che i nostri membri stanno prendendo. I "top sellers" ci indicano che direzione sta prendendo il nostro futuro.

Cosa significa questo per il futuro

Guardando avanti stiamo cercando modi di incoraggiare il successo e ricompensare l'ambizione. Non abbiamo intenzione di cambiare il mondo pensando in piccolo. Per creare più guadagno possibile, mentre conserviamo il cuore e l'anima di Etsy, ci servirà il vostro aiuto.

Stiamo costruendo la strada verso il futuro, ma per costruirla davvero abbiamo bisogno di sapere come vedete la vostra di strada. Sappiamo che la parola successo ammette molte diverse declinazioni su Etsy, ecco perchè vi chiediamo di mandarci le vostre storie e i vostri pensieri all'indirizzo di posta:

Voglio che Etsy sia una compagnia indipendente il più a lungo possibile, e ancora più importante che permetta ai venditori di essere indipendenti, e che gli permetta di vivere, non di sopravvivere. Cambiare il mondo significa pensare in grande, e vogliamo pensare in grande con voi.

Saturday, 22 September 2012

Note from Chad/2

See here, to read the Article in English or to know about the translation of previous text.


I venditori di Etsy sono imprenditori 

Questo potrà suonare ovvio a chi sta leggendo, ma avere un negozio su Etsy è un affare serio che richiede serie competenze e abilità. Spesso, chi è al di fuori della community definisce i venditori di Etsy degli 'hobbysti'. Noi sappiamo che chiunque apra un negozio punta ad un’attività a tempo pieno. Lottiamo per rendere facile per chiunque iniziare su Etsy e scegliere il proprio livello d’impegno, che siano un paio di listing ogni tanto o la succursale di un negozio fisico con tanto di vendita all’ingrosso. Che etsy sia facilmente accessibile non significa che non richieda duro lavoro. Si percepisce ogni tanto un sentimento di rifiuto e addirittura di sessismo ed elitarismo in quella definizione 'hobbysti'. Più del 75% dei venditori su Etsy sono donne, e la storia di come la manifattura femminile sia sottovalutata ha radici antiche. Ma non serve scegliere se essere un artigiano o essere un imprenditore. Le barriere all’entrata per iniziare una propria micro-impresa si stanno abbattendo e Etsy deve evolvere per stare al passo. Questo significa costruire oggi gli strumenti di cui i nostri micro-imprenditori avranno bisogno domani. Abbiamo fatto progressi su spedizioni, pagamenti, buoni regalo e ads, ma abbiamo ancora altro in serbo. In particolare siamo felici di annunciarvi i nostri progetti per un nuovo settore di vendita all’ingrosso su Etsy

Operiamo attraverso il cambiamento 

Il mondo è cambiato molto dall’avvio di Etsy nel 2005, quando l’i-phone non esisteva ancora e Facebook era praticamente sconosciuto al di fuori dei campus universitari. Ora siamo nel bel mezzo di una rivoluzione, potenziata dalle tecnologie, che si estende a tutti gli aspetti del nostro modo di fare. Sta cambiando il modo di concepire cos’è fatto a mano. 

Macchine che ora fanno comunemente parte del nostro lavoro ,come la cara vecchia macchina da cucire, in passato potevano causare rivolte perché usate massivamente nelle industrie. Nel 1841 l’inventore di unadelle prime macchina da cucire, Barthélemy Thimonnier, vide distruggere la sua fabbrica dai sarti che temevano di perdere il loro future e la vitalità dei piccolo negozi.

Quella che sta iniziando ora è una rivoluzione molto diversa: ogni persona può creare qualcosa nella propria casa o nel proprio studio e si hanno a disposizione strumenti che non erano così accessibili fino a poco tempo fa. Questi nuovi sviluppi si chiamano “personal manufacturing,” “micro-manufacturing,” o “desktop manufacturing.” In altre parole le macchine da cucire che hanno portato alla lotta ora sono parte delle nostre case o dei nostri ambienti, insieme a tutti quegli strumenti che per secoli sono stati fondamentali per l’artigianato. Proprio per questo vogliamo costruire su Etsy un mondo in cui sia sempre possibile ripensare e ridefinire il ‘creare’.

(to be continued...)

Friday, 21 September 2012

Note from Chad- Translation for EIT

As a Team (Etsy Italian Team) we've found it interesting, but some of our sellers are in trouble with such a long text. Here is my personal translation, to let more sellers know what is going on in Etsy. Not finished yet. I'll be working on it later.
Any advice is welcome!

Credo che molti di voi stiano pensando alle vacanze ora, ma oggi vorrei iniziare una discussione sul futuro, al di là delle direzioni a lungo termine di Etsy e delle implicazioni pratiche per i venditori.

Come ho scritto a maggio, abbiamo grandi ambizioni. Crediamo che Etsy possa aiutare a cambiare davvero il modo di lavorare nel mondo permettendo alle persone di creare e vendere prodotti unici ad altre persone in tutto il mondo. Ogni giorno milioni di persone visitano il mercato di Etsy e scelgono un modo migliore di spendere il proprio denaro, sostenendo i vostri negozi. Stiamo accogliendo questo messaggio di un’economia che dia potere alla gente da tutto il mondo, così come lo recepiscono nelle stanze del potere.

A questo proposito: stiamo cercando di far crescere il mercato di Etsy? Senza dubbio sì. Pensiamo ci sia la grandiosa possibilità per piattaforme come Etsy di diventare un faro economico per il futuro della gente. Sebbene stiamo crescendo molto velocemente, oggi Etsy rappresenta una particella minuscola nel mondo dell’economia. Ma non crediamo di dover smettere di crescere.

Il vecchio modo do fare affari, con la politica "la compagnia vince e tu perdi", è fuori moda. Il modello di Etsy si basa sul successo condiviso. Le cose vanno bene quando al’intera community vanno ancora meglio. Ogni tassa che applichiamo è pensata per fare soldi, lasciando una parte sempre maggiore dell’incasso a voi. Dopo alcuni esperimenti iniziali, il prezzo dei listing su Etsy si è assestato a 20 cent (di dollaro N.d.T.) nel 2006 e non è ancora stato aumentato. ( Per la precisione lo abbiamo abbassato in maggio, dal momento che si applica lo stesso costo a prescindere dalla quantità listata.) La tassa che pagate vi dà la possibilità di mettervi in mostra davanti a un vasto pubblico. La tassa che viene applicata sulla vendita vi permette di guadagnare il 96.5% del prezzo del vostro articolo. Crediamo che tenere le tasse basse crei più opportunità per chiunque di essere ricompensato partecipando alla community. In termini affaristici, significa creare più valore di quello che si acquisisce, come direbbe il fondatore della O’Reilly Media, Tim O’Reilly.

Questo non vuol dire che Etsy, inteso come società, non voglia guadagnare. Ovviamente lo vogliamo e non abbiamo alcun interesse a farvi credere il contrario- voi avete dei costi, come le materie prima, la pubblicità e l’affitto, e così è anche per noi. La cosa che conta è quello che creiamo con quei soldi. Il bello del nostro sistema è che possiamo continuare la nostra attività e farla crescere, procurando guadagno sia alla nostra community che ai nostri investitori. Ecco perché in Maggio siamo diventati una Corporazione Certificata di tipo B, ed ecco perché crediamo che questo modo di fare affari sia un potente veicolo per il bene.

(to be continued...)